fbpx
Share

Incentivi fiscali 2024 per fotovoltaico e riscaldamento

Incentivi fiscali 2024 per fotovoltaico e riscaldamento

Scopri le agevolazioni fiscali del 2024 per l’energia solare e il riscaldamento!

Stai cercando modi per rendere la tua casa più sostenibile e risparmiare sulle bollette energetiche? Il 2024 offre fantastiche opportunità con incentivi fiscali per l’installazione di impianti solari e soluzioni di riscaldamento efficienti.  

FOTOVOLTAICO

  • Iva al 10%
Aliquota ridotta al 10% per gli impianti fotovoltaici.
  • Bonus 50%
Il Bonus Ristrutturazioni consente di ottenere una detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici residenziali, tra cui rientrano anche le spese sostenute per l’installazione di impianti fotovoltaici. La detrazione IRPEF è ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Il limite massimo di spesa è di €96.000 Se la quota annuale della detrazione supera l’imposta IRPEF, la quota eccedente non sarà recuperabile. Per beneficiare della detrazione è necessario che le spese sostenute siano state saldate con sistemi tracciabili.
  • Reddito Energetico
Il Reddito Energetico è un contributo a fondo perduto; per beneficiarne bisogna avere i seguenti requisiti: ISEE inferiore a 15.000 euro o ISEE inferiore a 30.000 euro con almeno 4 figli a carico. Può essere presentata una sola domanda per ciascun nucleo familiare e l’agevolazione può essere concessa solamente una volta. Scopri tutti i requisiti nel nostro articolo dedicato.

SOLARE TERMICO

  • Ecobonus 65%
L’Ecobonus consente di ottenere una detrazione fiscale del 65% delle spese sostenute per un intervento di riqualificazione energetica attraverso l’installazione di un impianto solare termico per acqua calda sanitaria, riscaldamento piscine o integrazione al riscaldamento esistente. La detrazione IRPEF è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.
  • Bonus FVG 35%
Si tratta di un bonus a fondo perduto, a cui hanno diritto solo i residenti in Friuli Venezia Giulia. Il bonus è cumulabile con la detrazione fiscale del 65%.
  • Conto Termico 2.0
Il Conto Termico è un incentivo per gli interventi di efficientamento energetico e per la produzione di energia termica attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili. Gli interventi che rientrano nel Conto Termico riguardano sempre la sostituzione di vecchi impianti con:
  • caldaie a condensazione efficienti
  • pompe di calore ad alta efficienza
  • impianto Solare Termico
  • scaldacqua a pompa di calore
L’incentivo non è una detrazione fiscale, ma un rimborso economico erogato dal Gestore Servizi Energetici (GSE). L’incentivo del Conto Termico non è cumulabile con le detrazioni fiscali e non può superare il 65% delle spese sostenute per l’intervento.

RISCALDAMENTO (Pompe di calore e caldaie a condensazione)

  • Ecobonus 65%
Si tratta di un’agevolazione prevista per interventi di riqualificazione energetica, quindi è necessario sostituire l’impianto esistente con un sistema ad alta efficienza. La detrazione IRPEF è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.
  • Conto Termico 2.0
Il Conto Termico è un incentivo per gli interventi di efficientamento energetico e per la produzione di energia termica attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili. Gli interventi che rientrano nel Conto Termico riguardano sempre la sostituzione di vecchi impianti con:
  • caldaie a condensazione efficienti
  • pompe di calore ad alta efficienza
  • impianto Solare Termico
  • scaldacqua a pompa di calore
L’incentivo non è una detrazione fiscale, ma un rimborso economico erogato dal Gestore Servizi Energetici (GSE). L’incentivo del Conto Termico non è cumulabile con le detrazioni fiscali e non può superare il 65% delle spese sostenute per l’intervento.       Contattaci oggi stesso per scoprire come possiamo aiutarti a sfruttare al meglio queste agevolazioni e a realizzare il tuo progetto di energia sostenibile!

    Letto ed accetto i termini e privacy

    Share post: